.

 
Programmazione - Maggio

 

VENERDÌ 24
POEVISIONI - TRIBUTO A BIGAS LUNA
ore 18.00 - L’ANGOSCIA
ore 19.30 - LA CHIAMAVANO BILBAO
versione originale con sottotitoli inglesi

SABATO 25
ore 15.30 - PAST LIVES

di Celine Song con Greta Lee, Teo Yoo, John Magaro, USA 2023, 105’. A Seul Na -young e Hae Sung sono due bambini inseparabili. Poi Na –young emigra con la famiglia a Toronto e, una volta adulta, cambia il proprio nome in Nora. Ventiquattro anni dopo i due si ritrovano a New York, dove Nora è sposata con Arthur, e vivono una settimana dove si confrontano sul destino, l’amore e le scelte che hanno segnato il corso delle loro vite. Temi universali su come relazionarsi con le memorie del passato per riuscire a vivere completamente nel presente.
ore 18.30 - LA ZONA D’INTERESSE
ore 21.00 - PAST LIVES


DOMENICA 26
ore 15.30 - LA ZONA D’INTERESSE

di Jonathan Glazer con Sandra Huller, Christian Friedel, Freya Kreutzkam, Max Beck, USA / UK / Polonia 2023, 105’.
L’orrore della normalità, ieri e oggi. Una famiglia tedesca apparentemente normale vive in una bucolica casetta con piscina una tranquilla quotidianità tra gite in barca, il lavoro d’ufficio del padre, i tè della moglie con le amiche, le domeniche passate a pescare nel fiume. L’uomo in questione però è Rudolf Hoss, comandante di Auschwitz, e la deliziosa villetta con giardino in cui abita con la sua famiglia in una surreale serenità è situata proprio al confine con il campo di concentramento, a due passi dall’orrore. Ma a turbare la routine fatta di indifferenza e complicità nell’orrore sopraggiunge la notizia che Hoss sarà trasferito a un altro incarico. Gran Premio Speciale della Giuria al Festival di Cannes, candidato agli Oscar per la Gran Bretagna.
ore 18.30 - PAST LIVES

LUNEDÌ 27 - RIPOSO

MARTEDÌ 28
LEZIONI DI CINEMA

HENRI-GEORGE CLOUZOT E IL NOIR FRANCESE presentazione di Juri Saitta
ore 16.30 - Auditorium Centro Civico BURanello ingresso libero

MERCOLEDÌ 29
OVEST.DOC
ore 17.30 - MATERIA FUORI POSTO
versione originale con sottotitoli italiani

GIOVEDÌ 30
POEVISIONI - TRIBUTO A BIGAS LUNA

ore 18.00 - CANICHE versione originale con sottotitoli inglesi
ore 19.30 - UOVA D’ORO versione originale con sottotitoli inglesi

VENERDÌ 31
ore 18.30 - UN MONDO A PARTE
ore 21.00 - E LA FESTA CONTINUA!
versione originale con sottotitoli italiani
Di Robert Guédiguian con Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin, Lola Naymark, Gérard Meylan, Francia 2023, 106’.
Rosa è il cuore e l’anima del suo quartiere popolare nella vecchia Marsiglia. Divide la sua energia tra la sua famiglia numerosa e unita, il lavoro da infermiera e il suo impegno politico a favore dei più svantaggiati. Ma quando si avvicina alla pensione, le sue illusioni cominciano a vacillare. Sostenuta dalla vitalità dei suoi cari e dall’incontro con Henry, si rende conto che non è mai troppo tardi per realizzare i propri sogni, sia politici che personali.

SABATO 1 GIUGNO
ore 15.30 - UN MONDO A PARTE
ore 18.30 - E LA FESTA CONTINUA!
ore 21.00 - UN MONDO A PARTE


DOMENICA 2
ore 15.30 - E LA FESTA CONTINUA!
ore 18.30 - UN MONDO A PARTE


LUNEDÌ 3
ore 17.00 - I PARTIGIANI ALPINI DELLA VI G.L.
di Anna Albertano in collaborazione con UNITRE e ANPI ingresso libero
di Anna Albertano, Documentario, Italia 2028, 65’.
A oltre settant'anni di distanza, la Resistenza partigiana è ancora poco conosciuta nelle sue differenziazioni geografiche e di appartenenza. Il racconto dei venti mesi della guerra che dal settembre del '43 alla Liberazione, i partigiani della VI Divisione Alpina di "Giustizia e Libertà", aderenti agli ideali di Duccio Galimberti, hanno combattuto contro il nazifascismo, del loro profondo legame con la popolazione civile, che sin dall'inizio li ha sostenuti. Viene evidenziata la complessità di quei terribili mesi sotto l'occupazione nazifascista, con il clima di repressione e di terrore, per le rappresaglie, le deportazioni in Germania, le torture, le esecuzioni subite. I partigiani alpini G.L. resistono fino alla fine, prendendo parte alla Liberazione di Torino e alla difesa del territorio durante la ritirata nazista nel maggio del '45.

MARTEDÌ 4
LEZIONI DI CINEMA
HENRI-GEORGE CLOUZOT E IL NOIR FRANCESE
presentazione di Elvira Ardito
ore 16.30 - Auditorium Centro Civico BURanello ingresso libero

MERCOLEDÌ 5 - RIPOSO

GIOVEDÌ 6
POEVISIONI - TRIBUTO A BIGAS LUNA

ore 18.00 - LA TETA Y LA LUNA

VENERDÌ 7
ore 18.00 - UN MONDO A PARTE
ore 20.30 - TRÈS COURT INTERNATIONAL FILM FESTIVAL
in collaborazione con Alliance Française Genova ingresso libero

SABATO 8
ore 15.30 - E LA FESTA CONTINUA!
Di Robert Guédiguian con Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin, Lola Naymark, Gérard Meylan, Francia 2023, 106’.
Rosa è il cuore e l’anima del suo quartiere popolare nella vecchia Marsiglia. Divide la sua energia tra la sua famiglia numerosa e unita, il lavoro da infermiera e il suo impegno politico a favore dei più svantaggiati. Ma quando si avvicina alla pensione, le sue illusioni cominciano a vacillare. Sostenuta dalla vitalità dei suoi cari e dall’incontro con Henry, si rende conto che non è mai troppo tardi per realizzare i propri sogni, sia politici che personali.
ore 18.30 - UN MONDO A PARTE
ore 21.00 - E LA FESTA CONTINUA!

DOMENICA 9
ore 15.30 -
UN MONDO A PARTE
di Riccardo Milani, con Antonio Albanese, Virginia Raffaele, Sergio Saltarelli, Italia 2024, 113’.
Per il maestro elementare Michele Cortese si apre una nuova vita quando, dopo 40 anni di insegnamento nella giungla romana, riesce a farsi assegnare all’Istituto Cesidio Gentile, detto Jurico: una scuola composta da un’unica pluriclasse, con bambini dai 7 ai 10 anni, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo. Grazie all’aiuto della vicepreside e degli scolari supera la sua inadeguatezza metropolitana e diventa uno di loro. Quando tutto sembra andare per il meglio però, arriva ala notizia chr la scuola, per mancanza di iscrizioni, verrà chiusa. Inizia così una corsa contro il tempo per evitare il disastro annunciato.
ore 18.30 - E LA FESTA CONTINUA!

LUNEDÌ 10 - RIPOSO

MARTEDÌ 11 - RIPOSO


MERCOLEDÌ 12
LEZIONI DI CINEMA
HENRI-GEORGE CLOUZOT E IL NOIR FRANCESE
presentazione di Elvira Ardito
ore 17.00 - Auditorium Centro Civico BURanello ingresso libero

GIOVEDÌ 13 - RIPOSO

 
La Liguria del Cinema - La Liguria di Levante

Mercoledì 27 marzo, ore 16.30, sarà inaugurata presso La Fabbrica delle Immagini – Voltini Lab del Centro Civico Buranello di Genova Sampierdarena “La Liguria del cinema.
La Riviera di Levante da Bogliasco a Moneglia”, mostra dedicata al rapporto tra il levante ligure e la settima arte. In questa occasione, il critico cinematografico e consulente dell'iniziativa Renato Venturelli condurrà all'Auditorium del Centro Civico Buranello alle 17 un incontro dedicato a “Preludio d'amore” di Giovanni Paolucci, pellicola del 1946 ambientata quasi interamente a Camogli e interpretata da Vittorio Gassman in una delle sue prime apparizioni sul grande schermo.

Leggi tutto...
 
OMAGGIO A BUSTER KEATON

Da venerdì 5 a venerdì 19 aprile 2024 il Club Amici del Cinema di Genova Sampierdarena (via Carlo Rolando, 15) renderà omaggio a Buster Keaton proiettando cinque capolavori del grande comico del cinema muto restaurati dalla Cineteca di Bologna.

Leggi tutto...
 
La Liguria del cinema. La Riviera di Ponente

Inaugurata presso La Fabbrica delle Immagini – Voltini Lab del Centro Civico Buranello di Genova Sampierdarena “La Liguria del cinema. La Riviera di Ponente”, mostra dedicata al rapporto tra il ponente ligure e la settima arte.
In questa occasione, il critico cinematografico e consulente dell'iniziativa Renato Venturelli ha condotto all'Auditorium del Centro Civico Buranello un incontro dedicato a “Fari nella nebbia” di Gianni Franciolini, pellicola del 1942 ispirata al realismo poetico francese e ambientata in una Savona grigia e notturna.

Leggi tutto...
 
La tessera ACEC_CARTE 2023-24

La tessera - Informazioni

 
Comunicati stampa SNCCI

Ci è gradito comunicare che il film LA ZONA D'INTERESSE di Jonathan Glazer distribuito da I Wonder Pictures è stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI
Motivazione: Il dispositivo con cui Jonathan Glazer racconta la fredda quotidianità della famiglia di un gerarca nazista, che vive a due passi da Auschwitz durante il conflitto mondiale, tiene insieme suggestioni da arte concettuale contemporanea con il linguaggio oscuro e inquietante che il regista sviluppa da sempre. Il museo degli orrori del '900 pulsa sotto la rigida geometria delle immagini attraverso le suggestioni sonore, gli inserti subliminali, le visioni dal futuro che è poi l’incubo ritornante delle guerre del nostro presente. (uscita 22 febbraio )

Leggi tutto...
 

Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline