"Il sole sulla pelle" documentario sulla strage di Viareggio

Lunedì 18 marzo alle ore 21.15 proiezione di “IL SOLE SULLA PELLE” alla presenza del regista MASSIMO BONDIELLI, dell’autore e produttore GINO MARTELLA e dei familiari dell’Associazione Il Mondo che Vorrei ONLUS.
Prodotto dalla Caravanserraglio Film Factory con il sostegno dell’associazione sopra citata, il film di Bondielli è un documentario incentrato sulla strage ferroviaria di Viareggio e, soprattutto, sulle sue conseguenze e sulla ricerca di giustizia da parte delle vittime.
Il titolo in questione ha la sua origine in “Ovunque proteggi”, cortometraggio di undici minuti nel quale vengono intervistati i sopravvissuti al disastro ferroviario.
L’opera è stata proiettata con successo alla Casa del Cinema di Roma nell’ambito della  13° edizione di Italia DOC ed è tra i venticinque documentari finalisti ai Nastri d’Argento 2019.

Leggi tutto...
 
Marzo - Programmazione

Domenica 17
ore 21.00 - BOHEMIAN RHAPSODY

di Bryan Singer con Rami Malek, Lucy Boynton, Ben Hardy, Gwylim Lee, Joseph Mazzello, USA / UK 2018, 134’.
Biopic musicale su una delle rock band simbolo degli anni ottanta, i Queen di Freddy Mercury. La storia travagliata e i molteplici chiaroscuri di una leggenda, un animale da palcoscenico : il genio e la sregolatezza, l’omosessualità e la trasgressione ma anche la suprema sensibilità di artista. Dalla formazione della band fino alla mitica esibizione al Wembley Stadium in occasione del Live Aid 1985. “Faremo venire giù il tetto di Wembley” “Ma Wembley non ha il tetto” “Allora faremo venire giù il cielo”. Vincitore del Golden Globe 2018 come miglior film drammatico, e Golden Globe a Rami Malek come miglior attore. Vincitore di quattro Oscar 2019 (Rami Malek miglior attore protagonista, miglior montaggio, miglior sonoro, miglior montaggio sonoro). Trailer



Lunedì 18
ore 20.30 - IL SOLE SULLA PELLE
di Massimo Bondielli con Marco Piagentini, Leonardo Piagentini, Daniela Rombi, Riccardo Antonini, Italia 2018, 62’.
Il 29 giugno 2009 un treno che trasporta 14 cisterne di gpl deraglia nella stazione ferroviaria di Viareggio. Una cisterna si fora, il gas fuoriesce, entra nelle case. Un boato sveglia la città addormentata. 32 persone muoiono, molte bruciate vive. Oltre i morti ci sono anche feriti, alcuni molto gravi. Tra questi Marco Piagentini, ustionato nel 95% del corpo. Quella notte ha perso due figli, Luca e Lorenzo di 4 e 2 anni e la moglie Stefania di 38 anni. Gli è rimasto solo Leonardo, che all'epoca aveva 8 anni. Dopo sei mesi in ospedale, uno dei quali in coma, Marco ha dovuto ricominciare a vivere, imparare nuovamente a muoversi, a camminare, a mangiare. Ora ha ripreso in mano la sua vita dedicandosi al figlio Leo e alla ricerca di verità e giustizia insieme all'associazione " Il Mondo che Vorrei " costituita dai familiari delle vittime. Saranno presenti Massimo Bondielli autore e produttore del film insieme a Gino Martella. Trailer


Martedì 19
RIPOSO

Mercoledì 20
RIPOSO

Giovedì 21
ore 18.30 - SULLA STESSA BARCA
di Stefania Muresu, Italia 2017, 71’.
Un lucido bianco e nero racconta con grande sensibilità la realtà e le storie di vita di un gruppo di migranti arrivati sulla stessa barca in Sardegna. La barca che ha unito amicizie e destini, nella quale si è messo in palio il sacrificio della vita in cambio della ricerca della libertà. Dalla Libia in guerra, dove siriani, musulmani e cristiani, tutti sono sfruttati e tenuti a bada dai fucili, hanno  attraversato il mare e sono arrivati alla incertezza italiana, che li uccide poco a poco. La libertà non esiste nemmeno qui, nella desiderata fortezza Europa, e solo la voglia di vivere li fa aspettare anche due anni l’agognato permesso di soggiorno.
Sarà presente la regista Stefania Muresu.

Venerdì 22
ore 21.00 - LA NOTTE È PICCOLA PER NOI
di Gianfrancesco Lazetti con Michela Andreozzi, Francesca Antonelli, Cristiana Capotondi, Riccardo De Filippis, Teresa Mannino, Italia 2018, 91’.
Una sala da ballo qualsiasi in un qualsiasi sabato sera, e una grande pista illuminata da led colorati sulla quale si intrecciano le storie dei clienti. Tutte persone molto diverse fra loro: una donna che si ostina ad aspettare il suo uomo, sparito anni prima; un appuntamento al buio tra una donna matura e un ragazzo che non si erano mai visti e scoprono tutte le bugie raccontate in chat; un maresciallo dei carabinieri distratto da una cameriera, che si lascia sfuggire un ladro di sua conoscenza; una coppia di ultraottantenni gelosi che si lascia per sempre e si rimette insieme a più riprese; la bella cantante della band corteggiata dal suo ex-ragazzo, un pugile fallito. Un omaggio affettuoso al grande Ettore Scola (la figlia Paola è aiuto regista), ambientato nello stesso anno, il 1983, in cui uscì il suo Ballando ballando che è alla base della sceneggiatura.
Prima visione per Genova Trailer

Sabato 23
ore 15.30 - VAN GOGH sulla soglia dell’eternità
ore 21.00 - VAN GOGH sulla soglia dell’eternità
di Julian Schnabel con Willem Dafoe, Oscar Isaac, Mads Mikkelsen, USA / Francia 2018, 110’.
Il film si ispira ai dipinti di Vincent Van Gogh per raccontare gli ultimi e tormentati anni della sua vita, dalla burrascosa amicizia con Paul Gauguin, fino al colpo di pistola che lo uccise a soli 37 anni. Un’esistenza che nonostante tutta la violenza e le tragedie sofferte rimane caratterizzata da una magica, profonda comunicazione con la natura e la meraviglia dell’essere. Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile a Willem Dafoe alla Mostra del Cinema di Venezia 2018.

Domenica 24
ore 15.00 - MIA E IL LEONE BIANCO

di Gilles de Maistre con Daniah De Villiers, Mélanie Laurent, Langley Kirkwood, Ryan MacLennan, Thor, Francia 2018, 97’. Costretta a trasferirsi dall'Inghilterra al Sudafrica per seguire il lavoro del padre John, zoologo, Mia è una bambina insofferente e ribelle. Qualcosa però cambia quando, durante il primo Natale trascorso lontana da Londra, nell'allevamento di John nasce Charlie, un raro esemplare di leone bianco. Tra Mia e Charlie nasce subito un'amicizia fortissima che causa non poche preoccupazioni ai genitori della ragazza, convinti che il leone, una volta adulto, non saprà controllare i propri istinti predatori. La base è quella di un documentario: il film  è stato girato nell’arco di tre anni, registrando la crescita reale sia del leone che della protagonista. Ma a 14 anni la ragazzina si rende conto che potrebbe essere separata per sempre da quello che è diventato il suo migliore amico. Il tema musicale del film è l’indimenticabile The lion sleeps tonight.
ore 17.00 -
In collaborazione con l’associazione culturale “La Strada dell’Arte” interventi di AlfonsoBonavita artista (arti visive e plastiche) e Emanuela Caronti architetto e curatrice urbana
a seguire - VAN GOGH sulla soglia dell’eternità
ore 21.00 - LA NOTTE È PICCOLA PER NOI
prima visione per Genova

Leggi tutto...
 
Van Gogh - Sulla soglia dell’eternità

Domenica 24 marzo alle ore 17 si terrà un incontro sulla figura dell’artista – considerato nella sua veste di creatore e interprete della realtà – con interventi di Alfonso Bonavita (arti visive e plastiche) ed Emanuela Caronti, architetto e curatrice urbana.
In seguito al dibattito, si terrà la proiezione di “Van Gogh - Sulla soglia dell’eternità”, film diretto da Julian Schnabel e interpretato da Willem Dafoe e Oscar Isaac. Grazie alla sua intensa immedesimazione nel tormentato pittore olandese, Dafoe ha vinto la Coppa Volpi alla 75a Mostra del Cinema di Venezia ed è stato candidato al premio Oscar come “miglior attore”.

Leggi tutto...
 
Sampierdelcinema terzo incontro

Martedi 12 marzo alle ore 18 al C.G.S. CLUB AMICI DEL CINEMA
si terrà il terzo appuntamento di SAMPIERDELCINEMA 2019, sul tema:
UNO SPETTRO SI AGGIRA PER L’EUROPA?
IL MANIFESTO COMUNISTA TRA FILOSOFIA, STORIA E LETTERATURA

Ben altri sono gli spettri che si aggirano oggi per l’Europa, e per il mondo. Ma centosettant’anni fa (quasi esatti! La data è il 21 febbraio 1848) Marx ed Engels,
analizzando la storia come lotta di classe combattuta tra oppressi e oppressori, misero in luce le distorsioni di un mondo segnato da ingiustizia e sopraffazione. E oggi, al di là del
fallimento storico del comunismo sovietico, restano - nel mondo occidentale – alcune conquiste irreversibili, come l’abolizione del lavoro minorile.
Ore 18 interventi di:
Prof. GIANLUCA GINNETTI, docente di storia e filosofia
Prof. MARCO UNIA, docente di storia e filosofia
Prof. RENATO DELLEPIANE, ex preside e docente di letteratura italiana
Prof. MASSIMILIANO CABELLA, filosofo e sinologo
Ore 20 aperitivo.
Ore 21 proiezione del film IL GIOVANE KARL MARX

 

Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline